Top
Logo Business VirtualExpo
Lead generation

7 tendenze del content marketing per generare lead

296 visualizzazioni
Shared onLogo FacebookLogo TwitterLogo PinterestLogo Linkedin
7 tendenze del content marketing per generare lead

Il content marketing è diventato una disciplina essenziale per le aziende B2B. È un'arma formidabile al servizio della lead generation. Per migliorare la vostra strategia e aumentare le vostre prestazioni, scoprite le 7 principali tendenze del content marketing.

Indice dei contenuti

1 - L'importanza della lead generation nel B2B

Lead generation: definizione

Il termine “lead generation” si riferisce a tutti i processi attraverso i quali un'azienda entra in contatto con potenziali interessati ai suoi prodotti o servizi.

In altre parole, questi potenziali clienti non vengono contattati per caso. Entrano nel tunnel delle vendite perché ritengono che l'azienda abbia le competenze sufficienti per soddisfare un'esigenza specifica. Questa è una differenza fondamentale.

Ogni nuovo visitatore qualificato attraverso la lead generation rappresenta quindi una nuova opportunità di vendita. 

I marketplace di VirtualExpo sono specializzati nella lead generation e offrono una serie di servizi per aumentare la vostra visibilità sul web e il numero di richieste qualificate che ricevete.

Perché è essenziale per le aziende?

Allora perché è essenziale implementare una strategia di lead generation?

A differenza della pubblicità tradizionale, la lead generation consente di convertire un maggior numero di prospect in clienti e di ottimizzare i costi di acquisizione.

In particolare, affidandosi al content marketing, l'azienda sarà in grado di attirare i potenziali clienti più propensi a concludere un acquisto. A tal fine, deve essere in grado di produrre regolarmente contenuti di alta qualità (articoli di blog, video, podcast, infografiche, ecc.).

In questo senso la lead generation è assolutamente inseparabile dall'inbound marketing.

La lead generation in numeri

Prima di esaminare le tendenze del content marketing, diamo un'occhiata ai numeri.

L'importanza dei lead per un'azienda è ben nota. Più di 9 dipartimenti di marketing su 10 affermano che la generazione di lead è il loro obiettivo principale. Infatti, il 53% di essi spende più della metà del proprio budget di marketing per ottimizzare questo tipo di attività.

Uno studio condotto da HubSpot in Europa e Nord America ci fornisce ulteriori informazioni: il costo per lead varia da 10 a 100 euro e sembra dipendere fortemente dal settore di attività dell'azienda. Sono i media a beneficiare del miglior ritorno sull'investimento.

Allo stesso modo, il numero di lead generati ogni mese è fortemente correlato alle vendite. Maggiore è il successo di un'azienda, maggiore sarà il numero di nuovi potenziali clienti qualificati.

Infine, i professionisti del settore fanno leva soprattutto sull’inbound marketing. Il 92% delle aziende che lo utilizzano riporta un aumento del traffico sul proprio sito web e una migliore conversione di questi visitatori.

2 - Quali sono le differenze tra content marketing e brand content?

Content marketing e brand content sono due concetti che troppo spesso vengono confusi.

Il brand content è una strategia pubblicitaria che mira a produrre contenuti che mettano in evidenza la storia, i valori e i prodotti di un'azienda. Il brand content è quindi interamente incentrato sul marchio.

Il content marketing, invece, è incentrato sul cliente. Sebbene si basi anch'esso sulla produzione di contenuti, l'obiettivo è rispondere ai problemi dei potenziali clienti, senza necessariamente esaltare le virtù del marchio.

Per farlo, l'azienda deve essere in grado di comprendere le aspettative dei suoi potenziali clienti e di fornire loro contenuti a valore aggiunto.

Naturalmente, in entrambi i casi, l'obiettivo finale resta la vendita. Offrendo soluzioni concrete ai potenziali clienti, l'azienda guadagna visibilità e dimostra la propria competenza su un determinato argomento. In questo modo ha tutte le possibilità di convertire i lettori in clienti fedeli.

Volete generare lead per sviluppare il vostro business? Diamo un'occhiata alle principali tendenze del content marketing nel 2022.

3 - Le 7 principali tendenze del content marketing

1. Creazione di video

La prima di queste tendenze riguarda i video. Questo formato è oggi molto popolare tra gli utenti di Internet, in quanto è più facile e veloce da visualizzare rispetto ai contenuti testuali.

Inoltre, i video diventano virali. Vengono condivisi sui vari social network, da Facebook e Instagram a TikTok e LinkedIn.

Le possibilità di produrre video sono molteplici: tutorial, riassunti di articoli di blog, presentazioni di prodotti o servizi, uno sguardo dietro le quinte della vostra azienda e così via.

2. Produrre un e-book

E-book: gli e-book sono un'altra tendenza del content marketing e rappresentano una strategia efficace per portare lead nel vostro tunnel di vendita.

Il successo di un e-book dipende in gran parte dal valore che apporta ai potenziali clienti. Chiunque lo legga deve trovare risposte precise e concrete ai propri problemi.

A differenza di un post sul blog, un e-book permette di affrontare un argomento in modo approfondito.

Gli e-book sono generalmente offerti gratuitamente, in cambio di informazioni come l'indirizzo e-mail, il nome della società o i dati di contatto.

3. Organizzare webinar

I webinar svolgono un ruolo importante nella maggior parte delle strategie di content marketing. Trattano in maniera dettagliata uno o più argomenti e incoraggiano la discussione con i potenziali clienti attraverso una sessione di domande e risposte.

Come per gli e-book, i webinar devono fornire valore ai potenziali clienti.

Altrimenti, un loro effetto perverso potrebbe essere quello di allontanare questi potenziali clienti dalla vostra azienda, delusi dai contenuti offerti.

4. Partecipare a eventi fieristici o comunque non virtuali

La partecipazione a eventi IRL (In Real Life) è spesso trascurata dai reparti marketing.

Eppure sono un modo eccellente per abbattere le barriere tra il mondo fisico e quello digitale. Le fiere, ad esempio, sono il luogo ideale per incontrare i vostri clienti e capire meglio le loro esigenze.

Questi scambi preziosi vi permetteranno di alimentare la vostra strategia di content marketing a lungo termine.

5. Pubblicare guide e white paper

Le guide e i white paper sono a metà strada tra gli articoli di blog e gli e-book.

È fondamentale includerli nel vostro content marketing per catturare lead, in quanto offrono una serie di vantaggi.

In primo luogo, vi aiuteranno a migliorare la vostra SEO e a comparire tra i primi risultati di ricerca di Google.

In secondo luogo, vi consentiranno di aumentare la vostra visibilità e di dimostrare la vostra profonda conoscenza del mercato.

6. Pubblicare dei case study

Tra le tendenze per generare più lead, i case study giocano un ruolo importante, in quanto mostrano come un prodotto o un servizio abbia aiutato un dato cliente a soddisfare un bisogno.

7. Utilizzare infografiche e illustrazioni personalizzate

L'ultima tendenza del content marketing è il design grafico.

Per essere efficaci, è fondamentale prestare particolare attenzione a questo aspetto. Per quanto possibile, evitate le illustrazioni generiche proposte dalle banche di immagini.

Nei post del vostro blog, nei video o negli e-book, utilizzate modelli personalizzati per suscitare l'ammirazione dei vostri visitatori e decuplicare il loro impegno.